rotate-mobile
Cronaca Marcon

Al supermercato per cambiare un Samsung palesemente tarocco: denuncia per truffa

Il dipendente del Carrefour di Marcon non ci ha messo molto a capire che lo smartphone era fasullo. Palesemente contraffatto anche lo scontrino. Sono intervenuti i carabinieri

Tutto fasullo, dal logo sullo smartphone allo scontrino presentato a riprova dell'acquisto. Così il comando stazione carabinieri di Marcon ha denunciato L.A.E., 34enne marocchino residente in provincia di Treviso, ritenuto responsabile di tentata truffa. L’uomo si era presentato al bancone del servizio post-vendita dell’ipermercato Carrefour di Marcon con una scatola che già dalla prima occhiata appariva posticcia, spiegando di volere un cambio di telefono.

Il dispositivo era ancora più “sospetto” e, nonostante la dicitura Samsung, una volta acceso restituiva sullo schermo solo scritte in cinese. Ancora peggio per lo scontrino mostrato a giustificazione dell’assistenza richiesta, che era stampato su carta normale (anzizhé quella chimica dei registratori di cassa) e presentava intestazione e scritte con errori ortografici. I riferimenti sulla transazione erano completamente errati, a partire dalla somma pagata, ingiustificatamente alta per il tipo di telefono. A quel punto l’addetto ha allertato i carabinieri, che, giunti sul posto, hanno svelato il maldestro tentativo di truffa, denunciando l’uomo e sequestrando il tutto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al supermercato per cambiare un Samsung palesemente tarocco: denuncia per truffa

VeneziaToday è in caricamento