menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smettere di fumare si può, grazie all'aiuto di Ulss 12 e Regione

Parte da Venezia il nuovo programma "Smettintempo", che si propone di aiutare i fumatori incalliti con un’equipe, un ambulatorio e un sito web

Un’equipe, un ambulatorio e un sito, per smettere di fumare. Sotto il logo “Smettintempo”, l’Ulss 12 e il suo Centro Trattamento Tabagismo sono capofila della nuova campagna della Regione Veneto contro il fumo e la dipendenza da tabacco, organizzata con criteri nuovi e nuove attenzioni. “Di innovativo, in questo progetto – spiega il direttore generale, Giuseppe Dal Ben – non ci sono solo le tecnologie, a partire dal sito web www.smettintempo.it. È determinante, piuttosto, il nuovo atteggiamento con cui gli operatori si affiancano a chi vuole smettere di fumare, studiandone il percorso e le motivazioni, per capire se è pronto e accompagnarlo a vincere la sfida contro il dipendenza patologica da tabacco. Non è la solita campagna che gioca su motivazioni ‘spot’ spesso perdenti: è invece una task force – una squadra di esperti, un ambulatorio specifico, un progetto di informazione – che può davvero aiutare a farcela”.

IL METODO - La Regione Veneto ha scelto Venezia e l’Ulss 12 per il lancio di “Smettintempo”, che vuole sorreggere i tantissimi fumatori che tentano di smettere, molti dei quali non ce la fanno. I dati più recenti, infatti, dicono che moltissimi fumatori cercano ripetutamente e inutilmente di uscire dalla dipendenza da tabacco: quasi un fumatore su due (45%) ha tentato di smettere negli ultimi 12 mesi. E ci provano in particolare i giovani. “Tra le persone che hanno tentato di smettere di fumare nell’ultimo anno – spiega la dottoressa Daniela Orlandini, psicologa e psicoterapeuta, referente scientifico del progetto – il 93% l’ha fatto da solo, il 3% ha fatto uso di farmaci, e solo l’1% ha partecipato a incontri o corsi organizzati dalle strutture sanitarie. È un dato che fa pensare: chi vuole smettere è solo, e da solo fallisce. È fondamentale allora che un progetto reale, fatto di esperti e di strumenti, affianchi i fumatori”. L’Ulss 12 guida il progetto attraverso il suo Centro Trattamento Tabagismo, con l’omonimo ambulatorio che ha sede a Mestre, in via Calabria. L’accesso è diretto e gratuito: basta chiedere un appuntamento con una telefonata alla segreteria telefonica (041.2608220) o un’email a ctt@ulss12.ve.it. Nell’ambulatorio opera uno staff completo, guidato dalla dottoressa Orlandini. A supporto del lavoro dell’equipe, anche un nuovo sito internet, www.smettintempo.it, che ha l’obiettivo di aiutare i fumatori a verificare il proprio grado di convinzione quanto all’idea di smettere, per evitare inutili e faticose false partenze, e compiere invece un serio cammino che permetta di ottimizzare i risultati.

PER GLI IRRIDUCIBILI - La sfida contro il fumo non è una sfida da poco: si stima che in Italia siano attribuibili al fumo dalle 70mila alle 83mila morti l’anno. Il tabacco è una causa nota o probabile di almeno 25 malattie, non solo oncologiche. Da solo, il cancro al polmone fa circa 30 mila morti l’anno. “Non ci sono scorciatoie: chi vuole riuscire a smettere – spiega la dottoressa Orlandini – non può essere illuso da metodi miracolosi o da soluzioni facili. Anzi: poiché il numero dei fumatori si è ridotto, coloro che ancora fumano sono ormai dei veri ‘irriducibili’, e tutto per loro è più difficile. In Veneto sono ancora il 24% degli abitanti: è una fetta importante di popolazione, circa 780.000 persone (33.000 quelle che fumano più di un pacchetto al giorno) che necessitano di un’attenzione particolare in termini di prevenzione e assistenza”. Il progetto Trattamento Tabagismo, con il suo logo “Smettintempo”, è sostenuto in queste settimane da locandine, totem e volantini distribuiti su tutto il territorio dell’Ulss 12 Veneziana. Il sito www.smettintempo.it è già attivo. Già attivo e a disposizione anche l’ambulatorio in via Calabria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento