menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno burocrazia per le attività produttive: firmata intesa fra Comune e Confindustria

Snellire i procedimenti è la parola d'ordine al centro del protocollo siglato martedì mattina dall'assessore Venturini e dal numero uno dell'associazione degli industriali, Zoppas

 Un protocollo d'intesa volto allo snellimento dei procedimenti amministrativi inerenti le attività produttive: a firmarlo, questa mattina, da una parte l'assessore alla Coesione Sociale, Simone Venturini, in rappresentanza del Comune di Venezia, e dall'altra, il presidente di Confindustria Venezia e Rovigo, Matteo Zoppas. La cerimonia è avvenuta nell'ambito del convegno “La semplificazione amministrativa come valore dello sviluppo”, tenutosi nella sede dell'associazione di categoria, al Vega di Marghera.

“E' un giorno importante – ha sottolineato Venturini – perché con questa firma il Comune conferma l'obiettivo del sindaco Brugnaro e della Giunta di fornire risposte sempre più concrete alle imprese, perché dal loro sviluppo dipende il futuro dell'intero nostro territorio. Risposte che peraltro stiamo già dando con una serie di azioni all'interno della nostra macchina organizzativa, che hanno portato ad esempio alla drastica riduzione del numero delle direzioni e alla nascita in particolare di un'unica direzione servizi al cittadino e imprese e alla costituzione dell'agenzia di Sviluppo Venezia.”

"L'azione amministrativa voluta dalla Giunta ha già registrato importanti effetti pratici sui tempi di rilascio dei permessi. Per una 'Scia' in centro storico si è passati dai 696 giorni del 2014 ai 91 del 2016, e per la terraferma da 149 a 29 giorni - scrive il Comune. - Il permesso di costruire per Venezia dai 663 d'attesa è passato ai 123 giorni e per la terraferma da 612 a 137. I procedimenti per l'autorizzazione paesaggistica sono passati per Venezia da 678 a 162 giorni e per Mestre da 686 a 127".

 “Sono già dati significativi e importanti – ha concluso Venturini – ma che ci impegniamo ancora a migliorare, conoscendo le esigenze delle nostre imprese.”

 Il protocollo d'intesa firmato oggi, già sottoscritto a livello nazionale da Confindustria e Anci, è nato nell'ambito del progetto “QuickNet” voluto dalla stessa Confindustria per aprire un dialogo diretto con la amministrazioni pubbliche al fine di arrivare  alla semplificazione degli iter e alla riduzione dei tempi di attesa di tutti i procedimenti amministrativi inerenti le imprese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Venerdì è sciopero dei trasporti del sindacato Sgb

  • Attualità

    I volontari si prendono cura del forte Tron

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento