rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Due escursioniste recuperate in due diversi interventi del soccorso alpino

Problemi in montagna per una 74enne di Spinea e una 52enne di Ceggia. Entrambe sono state portate all'ospedale

Due escursioniste veneziane sono state recuperate in due diverse missioni del soccorso alpino nella giornata di oggi: verso le 14 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato a Canale d'Agordo (Belluno), dove, lungo il sentiero verso Pian di Costa, una donna 74enne di Spinea, che si trovava con altre persone, aveva accusato un malore in località Pausa del Meo. Dopo aver geolocalizzato il gruppo, l'eliambulanza ha sbarcato equipe medica e tecnico di elisoccorso con un verricello di 40 metri. La signora è stata sottoposta alle prime cure, quindi imbarellata e issata a bordo per essere trasportata all'ospedale di Belluno per le verifiche del caso.

Alle 14.45 è scattato l'allarme per un'altra turista, una 52enne di Ceggia, che, scendendo dal Rifugio Fonda Savio (nella zona di Misurina) sul sentiero numero 115 si era procurata la sospetta distorsione di un ginocchio. La donna è stata presa in carico dall'eliambulanza dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano e portata all'ospedale di Belluno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due escursioniste recuperate in due diversi interventi del soccorso alpino

VeneziaToday è in caricamento