rotate-mobile
Cronaca

Ritardi e numeri bassi, a Venezia la Social Card si rivela un grande flop

Nel Comune hanno fatto domanda 275 persone, solo 90 hanno ottenuto da Roma risposte positive. Ma i contributi dall'Inps tardano ad arrivare

Novanta. Una cifra decisamente bassa, probabilmente al di sotto delle attese. E’ Il numero di persone residenti nel Comune di Venezia che potranno godere dei benefici della Social Card. Le domande erano stato 275, solamente un terzo dei richiedenti ha ricevuto da Roma una risposta positiva. Come spiega La Nuova Venezia, solo in questa primavera l’Inps comincerà ad inviare i contributi mensili che variano dai 231 ai 400 euro.

L’esperimento della Social Card, avviata dal Governo Monti e riproposta dall’esecutivo guidato da Enrico Letta, potrebbe dunque rivelarsi un flop. Anzi, visti i rallentamenti subiti nell’ultimo anno, per ora lo è già. Il bando per le domande era scaduto lo scorso agosto ma, come detto, i contributi non sono ancora arrivati.

La gente aspetta, dal Comune non arrivano risposte concrete. L’amministrazione di Giorgio Orsoni, infatti, come altre undici grandi città coinvolte nel progetto, non ha potuto intervenire per allargare il numero di persone coinvolte o quantomeno per accelerare il percorso gratuito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi e numeri bassi, a Venezia la Social Card si rivela un grande flop

VeneziaToday è in caricamento