menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente soldi per gli accompagnatori dei disabili, stop alla gita scolastica

All'istituto mancano i finanziamenti per portare tre ragazzi a Londra e rischia così di andare in fumo il viaggio per l'intera scolaresca. La preside fa appello a Comune, Provincia e Regione

Non è una novità che manchino i soldi alle scuole. Sono già note le problematiche riguardo a materiali carenti di cancelleria, fotocopie persino carta igienica. Non potevano certo salvarsi le gite scolastiche. Ciò che desta preoccupazione è che stavolta a farne le spese sono ancora i più deboli, i disabili. Non ci sarebbero fondi a sufficenza, che solitamente sono a carico dell'istituto che ne fa richiesta, per coprire le spese di vitto e alloggio per i tre funzionari dei servizi sociali del Comune di Venezia che dovrebbero fare da accompagnatori ad altrettanti ragazzi del "Luzzatti". E la gita-evento a Londra potrebbe saltare per tutta la scolaresca. Basterebbero 1200 euro che ora sono stati richiesti al Comune come finanziamento straordinario.

Nell'impasse sono finiti tutti gli studenti e i genitori dei tre giovani disabili, a cui sono arrivate richieste di abbandonare l'idea di mandare i propri figli in gita per far partire tutti gli altri. In questo modo, tuttavia, verrebero lesi i diritti della persona. Intanto il clima nelle classi è diventato pesante: i compagni più svantaggiati sono visti come responsabili di aver mandato in fumo la gita e anche di questo la scuola dovrà prendere atto. La preside Barbara Bertin ha scritto a Comune, Provincia e Regione ma non è arrivata ancora nessuna risposta. Ed entro la prossima settimana dovrà essere presa una decisione definitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento