menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Richieste di bonifici in cambio di brevetti: ma è tutto una truffa

Sono giunte diverse segnalazioni di società che inviano richieste di denaro per presunte banche dati online. La Camera di Commercio invita all'attenzione

Sembravano delle vere e proprie offerte per ottenere la pubblicazione dei brevetti su siti internet o su banche dati virtuali, ma in fondo il "previo pagamento" avrebbe dovuto subito destare qualche sospetto.

Come riporta Il Gazzettino a diverse società sarebbero arrivare alcune richieste di pagamento, anche di 900 euro, per la pubblicazione del marchio di una società no profit. All'Antitrust infatti sono giunte diverse segnalazioni di utenti a cui sarebbe arrivata una lettera con la richiesta di pagamento attraverso bonifico bancario, come se la cosa fosse un atto dovuto.

Di dovuto invece non ci sarebbe stato nulla, se non le scuse di società che però sono solite tentare queste truffe. La Camera di Commercio infatti, da anni cerca di combattere questi tentativo informando gli utenti e segnalando i nominativi di questi truffatori. Queste richieste che provengono da società terze infatti non hanno alcuna relazione con la procedura di registrazione o rinnovo dei marchi o brevetti in quanto nè l'Ufficio italiano brevetti e marchi nè la stessa Camera di Commercio inviano delle simili comunicazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento