Cronaca

Auto rotta in Toscana, sordomuto aiutato dalla polizia lagunare

In panne nel Senese, fortunatamente ha deciso di sfruttare il sistema informatico per le segnalazioni alla questura di Venezia, che ha allertato i colleghi

Finisce nei guai in un'altra regione, riesce a farsi soccorrere grazie alla linea diretta con la polizia lagunare. Nel primo pomeriggio di lunedì, alla sala operativa della questura di Venezia è infatti giunto il segnale, tramite sistema informatico dedicato, che un cittadino sordomuto si trovava in difficoltà in Toscana, nella zona del senese.

Gli agenti si sono immediatamente messi in contatto con i colleghi della della città del Palio, indicando a questi ultimi il luogo esatto da cui proveniva la richiesta di soccorso: infatti, nel messaggio inviato via sms dal richiedente era stato correttamente comunicato il luogo ove si trovava l'uomo e il tipo di problematica, in questo caso un guasto meccanico all’autovettura. Immediatamente rintracciato dai poliziotti della città toscana, l’uomo è stato soccorso e trasportato presso un’autofficina convenzionata in zona, dove ha potuto avere un’auto sostitutiva in attesa che la sua fosse riparata.

Il sistema, attivato nel 2010 presso la sala operativa lagunare in collaborazione con l’Ens, prevede un’adesione al servizio da parte delle persone diversamente abili e consente un soccorso tempestivo e puntuale da parte della polizia di Stato anche per coloro che, di fatto, non possono comunicare con le forze dell’ordine in modo tradizionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto rotta in Toscana, sordomuto aiutato dalla polizia lagunare

VeneziaToday è in caricamento