menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Se il sorpasso "va in fumo": sorpreso al volante con uno spinello in mano

E' successo giovedì scorso sulla Romea. Un 35enne di Sant'Angelo di Piove di Sacco è stato multato dalla polizia locale di Mira e poi portato in ospedale a Dolo per accertamenti

Si lancia in un sorpasso con la "canna" in mano. Controlli a tappeto lungo la strada statale Romea per gli agenti della polizia locale di Mira e questo è forse l'episodio più curioso di una serie di infrazioni riscontrate dagli uomini in divisa. Le pattuglie, coordinate dal comandante Mauro Rizzi, negli ultimi giorni hanno messo in atto una serie di servizi specifici in tema di sicurezza e altri servizi saranno effettuati tra Natale e Capodanno.

Molto movimentata la serata di giovedì. Un automobilista di 35 anni, residente a Sant’Angelo di Piove di Sacco, è stato fermato lungo la Romea dopo aver effettuato un sorpasso molto pericoloso. Nella sua auto c’era un forte odore. Gli agenti hanno accertato che l’uomo stava fumando tranquillamente uno spinello mentre era alla guida. Da successivi controlli è emerso che l’uomo in macchina aveva quasi 3 grammi di marijuana. E’ stato accompagnato all’ospedale di Dolo per gli esami di rito e gli è stata ritirata immediatamente la patente. La pena dipenderà anche dall’esito degli esami a cui è stato sottoposto.

Sempre lungo la Romea gli agenti hanno fermato un camionista rumeno alla guida di un mezzo che trasportava cavalli da macello. E’ stata riscontrata una netta discrepanza tra il cronotachigrafo e il foglio di viaggio, segno che non erano state rispettate le norme in materia di riposo durante i lunghi viaggi. Per questo motivo è stato multato con mille euro di sanzione amministrativa. Due cittadini extracomunitari sono stati invece fermati in Piazza San Nicolò mentre rovistavano nel cassone Caritas utilizzato per la raccolta di materiali destinato alle famiglie bisognose. I due sono stati identificati e allontanati.

“Abbiamo avviato i controlli serali poco più di un anno fa e il bilancio è sicuramente molto positivo – dicono il comandante Mauro Rizzi e il sindaco Alvise Maniero -. Gli agenti hanno accertato soprattutto violazioni al Codice della Strada, ma è stato fatto un lavoro di monitoraggio importante anche per il contrasto alla criminalità. Da questo punto di vista una mano importante ce la stanno dando anche le nuove telecamere installate in diversi punti del territorio. E’ molto importante presidiare le strade anche durante le ore serali, altrimenti la gente sapendo che non ci sono controlli è più portata a violare le leggi. Per le prossime settimane sono già in programma nuovi servizi”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento