menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il barchino sequestrato

Il barchino sequestrato

Chioggiotti sorpresi per la quarta volta a pescare di frodo, denunciati

Venerdì seconda denuncia in pochi mesi per una coppia di pescatori sorpresi vicino al Canale dei Petroli con a bordo 200 chili di vongole

Denunciati due pescatori e sequestrati quasi 200 chili di vongole raccolte in zona vietata, nel canale Cunetta - Verto Nord. I carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, in servizio in borghese proprio per cogliere in fallo eventuali pescatori "furbetti", sono intervenuti nel territorio di Mira, in un'area adiacente al Canale dei Petroli di Marghera e molto vicina alla centrale di Fusina.

Non proprio l'acqua dei Caraibi, visto che lì è istituito il divieto di pesca. La coppia di pescatori di Chioggia, già noti alle forze dell'ordine per passate attività abusive dello stesso tipo, si trovavano su un barchino e stavano raccogliendo i molluschi. Oltre 180 chili di vongole si trovavano in alcune ceste, mentre la loro attrezzatura (chiamata in gergo "giostra") era stata calata di nuovo in acqua. Nonostante le sanzioni passate, dunque, i due stavano di nuovo pescando in acque vietate per motivi igienico-sanitari.

Dopo aver accompagnato la coppia nella caserma di San Zaccaria, il barchino è stato sequestrato al pari dell’attrezzatura e delle vongole, mentre i pescatori sono stati denunciati per danneggiamento aggravato dei fondali lagunari. A scorrere la loro fedina penale si scopre che sono ormai degli "habituée": già nell'ottobre scorso erano stati denunciati (circa 200 i chili di vongole riquisiti anche quella volta), dopodiché erano stati sorpresi anche a febbraio e marzo.  

La raccolta di vongole in aree precluse per motivi igienico sanitari, oltre ad esporre i consumatori a possibili rischi per la salute, a causa del potenziale contenuto di metalli pesanti, diossine o altre sostanze pericolose nei molluschi, comporta conseguenze negative anche sui pescatori regolari, perché si trovano di fronte a una concorrenza sleale e sottocosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento