Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

Gli agenti della locale lo hanno sorpreso appartato all'interno della sua auto mentre era in intimità con il suo passeggero. Per paura che la consorte venisse a sapere della scappatella non ha avuto problemi a tirar fuori il bancomat e pagare

Si era appartato in auto con un transessuale in una laterale della strada Regionale 11 verso Verona, senza sapere di essere controllato dalla polizia locale dei Castelli (Vicenza). Gli agenti di pattuglia, che conoscevano bene le zone di "lavoro" della prostituzione, verso le 22.30 dello scorso venerdì hanno fermato il cliente mentre era in intimità con il suo passeggero. 

«Non ditelo a mia moglie»

Per paura che la moglie venisse a conoscenza della sua avventura, il conducente della vettura, un veneziano di 54 anni, ha pagato immediatamente con il bancomat la sanzione di 500 euro, pregando gli agenti di non dire nulla alla consorte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • I benefici della cyclette, un attrezzo per tornare in forma in poco tempo

  • Il bar di Venezia che riapre con tutti gli impianti a prova di acqua alta

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

  • Cardiologie aperte: screening e visite gratuite all'ospedale di Mirano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento