Alluvioni e mareggiate, i Comuni colpiti rimandano tasse e tributi

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto è divenuto legge: tutti i pagamenti potranno essere sospesi fino a ottobre e dicembre

Per risarcimenti ed indennizzi ancora nessuna buona notizia, ma per quanto riguarda le tasse, almeno, è in arrivo una bella boccata di ossigeno, anche se solo temporanea. Come riportano i quotidiani locali, infatti, per i Comuni del Veneziano che tra gennaio e febbraio sono rimasti vittime di alluvioni e mareggiate scatta ora la sospensione di tutti gli adempimenti tributari. Mutui, imposte, contributi e assicurazioni potranno infatti venire rimandati ad ottobre e a dicembre.

COME FUNZIONA – Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, mercoledì, della legge di conversione del decreto governativo, entra infatti in vigore la sospensione degli adempimenti tributari per 26 Comuni della Provincia: persone fisiche ed imprese potranno rinviare fino al 31 ottobre prossimo il pagamento di tasse, contributi Inail e Inps e assicurazioni obbligatorie; per le rate dei mutui, poi, sarà possibile richiedere un ulteriore slittamento fino al 31 dicembre. Diventano quindi realtà le richieste di Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, che con grande soddisfazione ha infatti annunciato personalmente la bella notizia, non senza guardare un po' più in là: il governatore punta ora ad ottenere gli indennizzi, quei 550 milioni circa stimati per i danni tra dicembre e gennaio dell'anno scorso (cifra che in realtà sarebbe ben maggiore includendo tutto il Veneto, e quindi anche i paesi inondati nella Bassa Padovana). Per quei soldi, però, è meglio non farsi illusioni, Enrico Letta, allora premier, aveva risposto a Zaia scuotendo la testa e ora con Matteo Renzi a palazzo Chigi le cose non sembrano cambiate: il decreto ministeriale che riconosce lo stato di crisi al Veneto non prevede stanziamenti. D'altronde se il denaro mancava a febbraio, difficile credere potesse saltare fuori nel giro di un paio di mesi.

Di seguito ecco i Comuni veneziani che avranno diritto alla sospensione tributaria:

  1. Annone
  2. Campolongo
  3. Caorle
  4. Cavarzere
  5. Ceggia
  6. Chioggia
  7. Cinto Caomaggiore
  8. Concordia Saggitaria
  9. Eraclea
  10. Fossalta di Piave
  11. Fossò
  12. Gruaro
  13. Jesolo
  14. Meolo
  15. Mira
  16. Musile di Piave
  17. Portogruaro
  18. Quarto d'Altino
  19. Salzano
  20. San Donà
  21. San Michele
  22. Santa Maria di Sala
  23. San Stino di Livenza
  24. Scorzè
  25. Torre di Mosto
  26. Venezia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento