menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfondano la vetrina della Wind, razziano 4mila euro di smartphone

Il colpo a Venezia giovedì notte, al negozio di Cannaregio: hanno colpito il vetro con una mazza, poi sono fuggiti senza far scattare l'allarme

Devono aver fatto un gran baccano, i ladri che nella notte di giovedì hanno deciso di attaccare la vetrina del negozio Wind di Cannaregio, a Venezia: il vetro antisfondamento è stato probabilmente colpito più volte con violenza, con una mazza o un arnese in metallo, fino ad andare in frantumi. Tanto che l'anziano che vive al di sopra del negozio si è svegliato di soprassalto per il rumore, allertando subito i carabinieri. Lo riporta il Gazzettino.

Quando i militari sono arrivati era troppo tardi: d'altra parte, una volta rotto il vetro, ai predoni ci sono voluti pochi secondi per arraffare gli smartphone di ultima generazione esposti, parecchi modelli di iPhone e Samsung per un valore totale di circa 4mila euro. Nonostante una tapparella interna che copriva la visuale, i malviventi sono andati a colpo sicuro: hanno sfondato la vetrata proprio nel punto in cui si trovava l'espositore con i cellulari, che hanno raggiunto allungando le braccia direttamente dalla strada. Una tecnica grazie alla quale hanno evitato di far scattare l'allarme, oltre che di essere ripresi dalle telecamere di sorveglianza.

Una testimone avrebbe raccontato di essere passata di là alle 3.20, quando era ancora tutto in ordine: solo dieci minuti dopo, ripassando, ha notato che il negozio era stato ripulito. I titolari invece avrebbero saputo di quanto accaduto solo la mattina successiva: oltre al valore della merce rubata, ora c'è da fare i conti con i danni alla struttura, che ammonterebbero a circa 2mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento