menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccata al Mediaworld, bloccano la strada e sfondano la vetrina

Una decina di criminali, nella notte tra venerdì e sabato, ha preso d'assalto il negozio di elettronica di Marcon. Una Bmw come ariete

Erano almeno una decina e, prima di entrare in azione, hanno bloccato con furgoni e carrelli della spesa gli accessi all'area circostante in maniera da poter agire indisturbati e guadagnare tempo in caso fossero stati scoperti; così alcuni delinquenti hanno preso d'assalto, nella notte tra venerdì e sabato, il supermercato Mediaworld di Marcon, nella zona commerciale del Valecenter. L'esatta quantità del bottino è ancora da verificare, ma sembra che i ladri siano riusciti a portare via parecchia merce.

NEI MINIMI DETTAGLI – Gli allarmi sono scattati intorno alle 3.30 del mattino, quando nella centrale operativa della vigilanza privata Axitea, che si occupa della sorveglianza notturna in via Mattei, è stato segnalato un tentativo di intrusione nel negozio di elettronica, un tempo a marchio Saturn e ora passato sotto il gruppo Mediaworld. La pattuglia di vigilantes è arrivata sul posto in meno di un minuto, segnalando contemporaneamente il tutto alle forze dell'ordine, ma come anticipato ha trovato tutto sbarrato con furgoni messi di traverso e barriere di carrelli della spesa. La banda di criminali, vedendo arrivare l'auto della sicurezza, ha subito interrotto la razzia e si è data alla fuga, portando via quello che poteva e sgommando via a tutta birra. I vigilantes avrebbero persino sentito le urla del "palo" che avvisava i compagni dall'esterno.

IN GRANDE STILE - Sul posto sono quindi arrivate le Volanti della polizia e poi la scientifica, che esaminando la scena e le riprese delle telecamere di sorveglianza hanno ricostruito l'accaduto: i ladri, una squadra di almeno dieci persone, hanno prima sbarrato gli accessi, poi utilizzando un'auto come ariete hanno sfondato la vetrina. Una volta dentro si sono concentrati principalmente sul reparto telefonia, ma, grazie all'arrivo dell'auto della vigilanza privata hanno dovuto abbandonare il campo riuscendo a portare via sicuramente meno merce di quanto preventivato, visto il raid in grande stile. Nel corso della notte, poi, gli agenti di polizia sono riusciti a risalire ad alcuni dei mezzi utilizzati dalla banda: un furgone a noleggio, con il finestrino in frantumi ma il blocchetto di accensione intatto, è stato trovato nel parcheggio del supermercato; poco lontano da via Mattei è stata rinvenuta un'auto il cui proprietario non rispondeva al telefono e, infine, la polizia stradale ha scoperto una bmw rubata abbandonata sul Passante di Mestre, al cui interno sono stati trovati guanti monouso e buste di plastica Mediaworld. Alla vettura mancava un paraurti, che corrispondeva perfettamente ad un pezzo di carrozzeria rinvenuto dalla scientifica proprio nel parcheggio del centro commerciale, perso evidentemente mentre i criminali utilizzavano la vettura per distruggere gli ingressi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento