menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciatore incallito nei parchi mestrini, si nascondeva in un edificio di Marghera

Si tratta di un 34enne del Gambia condannato a oltre 3 anni di reclusione per i ripetuti arresti per droga. Le manette si sono strette ai suoi polsi: trasferimento in carcere

Giovedì mattina la polizia ha catturato, a Marghera, un pusher attivo nelle piazze di spaccio mestrine. E' stato bloccato nell'edificio in cui trovava riparo dopo le notti di "lavoro" soprattutto nella zona del parco Bissuola. Si tratta di un 34enne del Gambia destinatario di un'ordinanza di carcerazione emessa dalla magistratura veneziana con cui è stata inflitta una pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione a seguito di diverse sentenze di condanna per spaccio di sostanze stupefacenti. 

Il 34enne era infatti ben noto alle forze dell’ordine, in quanto più volte arrestato nelle piazze di spaccio della droga della terraferma. Specie al parco Albanese. Il pusher era sparito da aprile di quest'anno ed era già destinatario di un ordine di espulsione. E' stato individuato dagli investigatori del Gamm, gruppo anticrimine Mestre Marghera della squadra mobile di Venezia attraverso indagini che, dalle zone di spaccio, hanno condotto fino all'edificio, in centro a Marghera, dove  l'arrestato si rifugiava. Al termine dell'operazione il 34enne è stato portato in carcere a Santa Maria Maggiore per scontare la pena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento