Pusher rumeno arrestato a Marcon Perquisito subito dopo lo spaccio

Un 41enne residente proprio a Marcon è stato colto in flagrante giovedì sera, pare che il suo giro di spaccio fosse esteso a Mestre e dintorni

Giovedì sera i Carabinieri hanno arrestato un cittadino rumeno, 41enne residente a Marcon, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e falsità in scrittura privata. I militari dell’Arma lo tenevano d’occhio da giorni, monitorando incontri e spostamenti. Giovedì è stato pizzicato dopo aver incontrato alcuni clienti, i carabinieri l’hanno fermato proprio mentre si allontanava con la sua vettura.

La perquisizione dell’auto e delle sue tasche ha portato al recupero di alcune dosi di eroina e di un certificato assicurativo falso, la successiva perquisizione nella sua abitazione ha poi portato al sequestro di 25 dosi di eroina già confezionate (per un totale di circa 30 grammi) ed un grammo di hashish. Recuperato pure il materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza. Sequestrato pure il veicolo, che non può circolare in quanto sprovvisto di copertura assicurativa.

Il rumeno è stato condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto. Sono immediatamente scattate ulteriori indagini per individuare i suoi eventuali complici e far luce su questo giro di spaccio che pare sia allargato ad alcune zone di Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento