rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Marghera / Via Giorgio Rizzardi

Spacciatore bloccato a Marghera: tubo di ferro di 30 centimetri nello zaino

Si tratta di un cittadino nigeriano fermato lunedì sera. Con sé 2 cellulari che continuavano a squillare: erano per lo più giovani che chiedevano un incontro per acquistare cocaina

La polizia locale ha bloccato a Marghera uno spacciatore, lunedì sera, colto in flagrante. Durante la perquisizione gli agenti gli hanno trovato un tubo di ferro di 33 centimetri nello zaino, oltre agli stupefacenti, e a 615 euro in banconote occultate, oltre che nel portafoglio e nelle tasche dei pantaloni, anche all'interno delle solette delle scarpe.

L'operazione

Si tratta di un 29enne di nazionalità nigeriana con permesso di soggiorno per motivi umanitari: verso le 23.45 è stato visto dagli agenti mentre raggiungeva, in bicicletta, una donna di 35 anni nella zona compresa tra via Rizzardi e via Fratelli Bandiera, e le vendeva una dose di cocaina in cambio di 25 euro. Gli operatori a quel punto sono intervenuti e sono riusciti a recuperare sia la dose di stupefacente che le banconote.

I cellulari

Il 29enne, che è stato sottoposto a perquisizione personale ed è stato segnalato all'autorità giudiziaria, è risultato essere in possesso di due telefoni cellulari (sequestrati), che durante le operazioni continuavano a squillare ininterrottamente: erano per lo più giovani, di nazionalità italiana, che chiedevano un incontro per acquistare cocaina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore bloccato a Marghera: tubo di ferro di 30 centimetri nello zaino

VeneziaToday è in caricamento