menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato

Il materiale sequestrato

Vedono la polizia e tentano la fuga, in auto con mezzo etto di cocaina

Due pusher marocchini sono finiti in manette lunedì pomeriggio a Jesolo, in zona Passarella di Sotto. Oltre alla droga avevano anche 650 euro

La polizia interviene per dei possibili topi d'abitazione, si imbattono invece in tre pusher con oltre 40 grammi di cocaina nell'auto. Uno di loro, vista la malparata, è riuscito a salvarsi scappando per i campi. Gli altri due, invece, sono tati bloccati dalle forze dell'ordine. La segnalazione arriva verso le 16 di lunedì, quando un residente segnala al 113 una Fiat Punto bianca che transitava a bassa velocità nella zona di Passarella di Sotto, in via dei Salici. Un comportamento ritenuto sospetto.

A quel punto il commissariato di via Aquileia invia una pattuglia, per accertarsi di cosa stesse accadendo. L'auto indicata la trovano ferma vicino a un casolare abbandonato, ma mentre si avvicinano una delle tre persone a bordo (quella seduta sul sedile anteriore del passeggero) apre la portiera e scappa di corsa. Chiaro che lì c'era del losco. Gli altri due occupanti, nonostante un tentativo subito abortito di fuga da parte di un giovane seduto sui sedili posteriori, sono stati quindi bloccati e identificati. Al volante c'era un 38enne di nazionalità marocchina con alle sue spalle una sfilza di denunce e arresti per droga.

Dietro di lui, invece, c'era un 28enne suo connazionale. Entrambi erano regolari e residenti a Jesolo, nonostante anche il secondo avesse qualche precedente nel "settore". Il motivo per cui cercavano di eludere il controllo è saltato fuori subito dopo: nel cruscotto erano custoditi quattro sacchetti con all'interno della polvere bianca. Cocaina si scoprirà poi. A terra vicino al sedile anteriore destro invece c'era un piatto in ceramica, su cui c'erano tracce sempre di polvere bianca, finita anche sul tappetino. Vicino pure un bilancino di precisione e un altro sacchettino simile agli altri. Insomma, il perfetto kit del pusher. Con tanto di sacchettini freezer per confezionare le dosi. Sequestrati quindi in totale 650 euro in contanti, oltre che 46,4 grammi di cocaina e 22,92 grammi di sostanza da taglio. Inevitabili per i due cittadini marocchini le manette e il trasferimento al carcere di Santa Maria Maggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento