menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beccati in possesso di marijuana: indagati un italiano e un ivoriano

Il 17 luglio, la Polfer di Venezia ha fermato i due giovani mentre facevano ritorno in un treno proveniente da Bologna. L'intenzione era quella di spacciare

Fermati il 17 luglio dalla Polizia ferroviaria di Venezia due giovani in possesso di sostanze stupefacenti. I ragazzi, un italiano della provincia di Pordenone, ed un ivoriano residente nel trevigiano, secondo nota ufficiale, sono stati fermati verso le 23, a bordo di un treno regionale proveniente da Bologna.

L’odore intenso, facilmente riconducibile a quello della marijuana, ha insospettito i poliziotti che stavano effettuando i controlli all’interno del convoglio. I due malviventi, dopo essere stati identificati, e a seguito della pressione degli agenti in servizio, non hanno potuto far altro che consegnare la droga. Dopo essersi consultati, infatti, uno dei due ha estratto dallo zaino un involucro di cellophane per un peso di circa 67,40 grammi, ed avrebbe confessato di aver acquistato la marijuana a Bologna, con lo scopo di rivenderla una volta rientrati a casa.

Da controlli informatici successivi sono emersi ulteriori precedenti penali. Attualmente i due ragazzi sarebbero indagati in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini dello spaccio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento