rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Chioggia

Coca e erba sulla piazza di Chioggia, sgominata una banda dello spaccio

Denunciate 14 persone tra cui quattro ventenni. A disposizione avevano centinaia di dosi che aumentavano durante l'estate. Per non farsi scoprire usavano linguaggi in codice e limitavano l'uso del cellulare

Sono serviti nove mesi di indagini per identificare i responsabili di un grosso giro di spaccio di cocaina e marijuana in tutto il Clodiense. Quattordici le persone finite nel mirino dei carabinieri di Chioggia che sono state denunciate a partire dall'alba di due giorni fa. Giovedì mattina circa sessanta militari con cani antidroga di Torreglia (Padova) a seguito, hanno finito quello che avevano cominciato dopo tanti mesi di indagini: quattordici mandati di perquisizione per gli spacciatori di Chioggia.

Appostamenti e pedinamenti difficili tra le calli strette di Chioggia in cui agivano i pusher ma anche intercettazioni da codificare dato che la modalità di spaccio prevedeva lo scambio di pochissime parole in codice e pochi squilli al telefono cellulare. Le indagini hanno permesso di risalire a centinaia di vendite "al dettaglio" in tutta la zona del centro storico e di Sottomarina, con un incremento del consumo di cocaina specie nella stagione estiva. Già tra luglio e agosto erano state arrestate quattro persone e sequestrati circa un chilo e mezzo di "erba" e 40 grammi tra cocaina ed eroina. Dei quattordici indagati undici sono chioggiotti (sette uomini e quattro donne) e tre sono cittadini di origine tunisina e residenti a Chioggia. Tra di loro ci sono quattro ventenni. Tutti sono stati denunciati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coca e erba sulla piazza di Chioggia, sgominata una banda dello spaccio

VeneziaToday è in caricamento