Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Furti e spaccio per due anni: dopo svariate condanne un 26enne finisce in carcere

È stato raggiunto dai carabinieri nell'abitazione in cui viveva a Musile di Piave. Numerosi reati alle spalle, dovrà scontare oltre 4 anni di reclusione

Una vita fatta di piccoli reati, sempre (o quasi) scoperti dalle forze dell'ordine. Alla fine per N.G., italiano di 26 anni nato a San Donà di Piave e residente a Musile, è arrivato il carcere. È stato fermato e arrestato nel pomeriggio di mercoledì dai carabinieri della stazione locale. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso recentemente dal tribunale di Venezia a seguito di un cumulo di pene concorrenti.

Tutte condanne definitive legate a episodi di spaccio di droghe, furto aggravato, utilizzo indebito di carte di credito. Crimini di cui il giovane si era reso protagonista per due anni, tra il 2013 e il 2014. Quando è stato rintracciato si trovava nella sua abitazione insieme alla ragazza. Al termine degli accertamenti di rito è stato accompagnato al carcere di Venezia, dove lo aspetta una pena di 4 anni e 3 mesi di reclusione. A suo carico è stata inoltre comminata una multa di 2.300 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e spaccio per due anni: dopo svariate condanne un 26enne finisce in carcere

VeneziaToday è in caricamento