Cronaca Giudecca

Giudecca, marijuana nascosta nella borsa: pusher arrestata

I carabinieri del Nucleo Natanti la sorprendono nei pressi della sua abitazione. Sequestrati anche 300 semi di canapa indiana e oppiacei

Un etto di marijuana nella borsetta, 300 semi di canapa a casa e alcune pastiglie che vendeva come stupefacenti. Questo il bottino sequestrato dai carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, nel pomeriggio di sabato scorso, alla Giudecca. Nei guai, durante un normale controllo alla circolazione nautica, è finita una donna che abitava sull'isola poco distante dalla pattuglia. A tradirla, come in molti casi analoghi, è stata l'agitazione, che ha portato i militari a controllare il suo nome sul database del ministero dell'Interno e a trovare alcuni precedenti penali legati allo spaccio.

Durante la perquisizione sono così emersi, nascosti in una busta di cellophane dentro alla borsetta, 110 grammi di erba con alto contenuto di principio attivo. Nella sua abitazione sono stati invece sequestrati, per un totale di 2mila euro di valore, 300 semi di canapa indiana, bilancini di precisione e alcune pastiglie di Subtex, analgesico oppiaceo, senza ricetta medica. Arrestata in flagranza per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, la donna è stata trasferita in caserma e successivamente destinata ai domiciliari in attesa del processo per direttissima avvenuto stamattina: condannata ad un anno di reclusione (pena sospesa), dovrà pagare una multa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudecca, marijuana nascosta nella borsa: pusher arrestata

VeneziaToday è in caricamento