menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deodoranti alla marijuana, ma anche dosi "al naturale": scattano sequestri e denunce

Operazioni della polizia municipale tra Venezia e Mestre. Un pusher è stato pizzicato al parco Bissuola per la sesta volta in poco più di un anno, con sé aveva 20 dosi

Un pusher seriale è stato sorpreso per la sesta volta dagli uomini del nucleo polizia giudiziaria della municipale a Mestre. Gli agenti, impegnati in operazioni di contrasto allo spaccio di droga nelle aree verdi della città, lo hanno osservato mentre vendeva una dose a un 17enne dietro al centro civico del parco Bissuola.

Si tratta di un pluripregiudicato del Gambia, subito bloccato degli agenti: F.O., 30 anni, era già stato denunciato per spaccio, sempre dalla polizia locale di Venezia, per ben cinque volte: due nel settembre 2015, una ad aprile 2016, una a giugno 2016 e una a gennaio 2016 (in quell'occasione era stato anche tratto in arresto). Per l'uomo è scattata la sesta denuncia, mentre il minore è stato segnalato alla prefettura in qualità di consumatore. Lo stupefacente, tutta marijuana per un quantitativo di circa 20 dosi (nascosto nelle vicinanze), è stato sequestrato.

Lunedì, invece, il personale della sezione pronto intervento, durante uno dei controlli di prevenzione, ha segnalato alla prefettura un turista trentunenne trovato in possesso, alle Zattere, di uno zainetto con due buste di cannabinoidi sintetici acquistati via internet come deodoranti per ambiente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento