Cronaca Marghera / via della tecnica

Marghera, dodici spari uditi dai residenti di notte: è un mistero

Nessuna denuncia è stata ancora presentata dopo che alcuni colpi, forse di pistola, sono stati esplosi in via della Tecnica, nei pressi di un deposito di demolizione auto. Bossoli fantasma

Sarebbero stati esplosi in via della Tecnica, a notte inoltrata, dodici colpi di arma da fuoco. Spari sentiti distintamente dai residenti di Marghera ma su cui è calato un mistero: non si sa dove, precisamente, ma i testimoni riportano alla zona di un deposito per la demolizione delle auto. Ma non si sa che fine abbiano fatto i bossoli e ovviamente nemmeno chi sia stato. Nell'immediato, il pensiero è corso ai numerosi furti perpetrati in zona, ai danni di piccole e medie aziende.

Forse un imprenditore che ha sorpreso i ladri nel suo magazzino. Come spiega La Nuova di Venezia, molti sarebbero quelli che, negli ultimi anni, si sono muniti di pistola e porto d'armi. O una guardia giurata. O anche una semplice bravata. Una pistola a salve in mano a qualche ragazzino potrebbe spiegare l'assenza di cartucce e anche la zona: un'autodemolizione come teatro di una scorribanda notturna. Per ora i dettagli sono pochi e le testimonianze incerte. Se si fossero verificati furti nella zona i carabinieri sarebbero stati i primi a saperlo, a maggior ragione se durante il colpo erano spuntate alcune pistole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marghera, dodici spari uditi dai residenti di notte: è un mistero

VeneziaToday è in caricamento