Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Marghera / Via Cesare Beccaria

Spari con pistole finte in centro a Marghera: due giovani denunciati

I residenti hanno chiamato i carabinieri, che hanno bloccato e identificato i responsabili: sono i componenti delle baby gang

Il materiale sequestrato

I residenti avevano chiamato i carabinieri nella serata di domenica perché avevno udito dei forti colpi, come di esplosione di arma da fuoco. Le pattuglie del Nucleo operativo e radiomobile di Mestre sono arrivate poco dopo sul punto della segnalazione, a Marghera, nella zona tra il parco Emmer e via Beccaria. I responsabili erano ancora lì, una coppia di ragazzi poco più che maggiorenni che avevano pensato di divertirsi a sparare per strada con due pistole scacciacani.

Dalla banca dati delle forze dell'ordine è emerso che i due (C.M., classe 1998, e I.S., classe 2001) hanno diversi precedenti di polizia e penali per risse, lesioni, percosse, piccoli furti e spaccio: insomma, i componenti delle “baby gang” che hanno imperversato tra Venezia e la terraferma negli ultimi anni. I due erano ciascuno in possesso di una pistola caricata a salve, di cui una priva del tappo rosso, e di 150 colpi. I carabinieri li hanno denunciati per i reati di procurato allarme e accensioni ed esplosioni pericolose, mentre ulteriori indagini serviranno a verificare se le armi siano state utilizzate anche in altre occasioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari con pistole finte in centro a Marghera: due giovani denunciati

VeneziaToday è in caricamento