menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpi a salve contro i ladri, tutti i residenti danno la caccia ai banditi

Un 46enne di Luneo ha messo in fuga due malviventi che tentavano di introdurglisi in casa. Il vicinato è poi intervenuto per scacciare i delinquenti

La furia degli abitanti di Luneo questa volta è riuscita dove i controlli delle forze dell'ordine ancora non sono potuti arrivare. Nella notte tra martedì e mercoledì, infatti, un tentato furto ai danni di un cittadino della frazione miranese è stato sventato dalla stessa vittima, scesa in strada armata di una pistola a salve e immediatamente supportata dai vicini.

LA VICENDA – Erano circa le tre quando un 46enne di Luneo è stato svegliato dall'abbaiare insistente dei suoi cani. Affacciatosi alla finestra, l'uomo ha subito notato due individui muniti di grosse torce elettriche intenti a forzare una delle sue finestre. Il 46enne miranese non ci ha pensato due volte, dopo un paio di urla alla volta dei due aspiranti delinquenti, ha messo mano alla sua pistola ed è sceso in strada. L'arma era caricata a salve, ma i ladri non potevano certo saperlo e, sotto gli scoppi degli spari, se la sono data a gambe, sparendo in mezzo alla campagna.

RABBIA COLLETTIVA – Il frastuono non è però servito solo a mettere in fuga i malintenzionati: gli abitanti delle case vicine, infatti, uditi gli spari sono subito scesi a loro volta in strada e hanno affiancato il 46enne in quella che è stata una vera e propria caccia all'uomo. I residenti di Luneo, infatti, da tempo lamentano una situazione insostenibile, con raffiche di furti quasi quotidiane. Nessuno incolpa le forze dell'ordine, che hanno effettivamente serie difficoltà a controllare la vasta campagna miranese, ma spesso si punta il dito contro una politica che si ricorda della sicurezza solo in campagna elettorale (esemplare è in questo senso il caso dell'illuminazione stradale, che funziona da troppo tempo in maniera irregolare). In molti ammettono di dormire con qualche arma, vera o impropria, affianco al cuscino e la scorsa notte gli abitanti esasperati hanno voluto dimostrare di essere pronti a tutto per difendersi. I ladri di martedì notte sono riusciti a far perdere le loro tracce, ma l'episodio resta un chiaro monito per tutti i malintenzionati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento