menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spinea, stalker evade dai domiciliari per minacciare la sua ex, arrestato

M.N., 24enne di origine albanese, ieri sera ha deciso di uscire dall'abitazione di via Verdi in cui scontava la sua pena per andare sottocasa della ex ragazza e terrorizzarla

Non aveva accettato la fine della loro relazione. Nonostante lei lo avesse addirittura denunciato per stalking e il giudice lo avesse condannato agli arresti domiciliari ormai dal maggio scorso. All'epoca la picchiava, la sua ex partner. E la minacciava. Ieri sera M.N., 24enne di origine albanese, ha deciso che le telefonate con cui continuava a tempestarla non bastavano più. Si è convinto a uscire dall'abitazione di un suo parente nella quale scontava la sua pena, in via Verdi a Spinea, e mettersi alla ricerca della giovane, sua coetanea. Prima tappa uno dei bar preferiti dalla ragazza: La Barchessa, in piazza Fermi. Ma lei non c'era.


Il 24enne allora è arrivato fino sottocasa della ex, vicino a piazza Mercato, e ha iniziato a minacciarla di morte se non avesse voluto parlare con lui. In tutta risposta la giovane, impaurita, ha avvertito il suo aggressore che se non avesse smesso subito avrebbe chiamato i carabinieri. Cosa accaduta poco dopo, quando l'uomo, con fare arrogante, aveva dichiarato che non gliene importava nulla delle forze dell'ordine. Appena i militari dell'Arma hanno risposto al telefono, però, lui è corso a nascondersi. Gli agenti lo hanno fermato quando stava rincasando. Stamattina è stato condannato a sei mesi, sempre di domiciliari, per tentata evasione. Si sommeranno alla pena precedente. Il 17 marzo, inoltre, M.N. dovrà sottoporsi a processo per una rapina del 17 marzo scorso a Vicenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento