menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spray al peperoncino verso il capotreno e sassi contro il treno: due denunciati

L'episodio è successo ieri a Quero (Belluno). Denunciati due uomini, un 35enne con precedenti residente a Camposampiero (Padova) e un 26enne tunisino residente a Jesolo

Prima disturbano la quiete pubblica all'interno del treno, poi tirano sassi contro una delle carrozze. Nella serata di giovedì i carabinieri di Quero (Belluno) hanno denunciato a piede libero due uomini, Z.B., 35enne di Camposampiero, disoccupato pluripregiudicato, e A.D., 26enne tunisino residente a Jesolo, per violenza, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato.

Spray al peproncino contro il capotreno

I due si trovavano a bordo di un treno regionale proveniente da Montebelluna e diretto a Feltre attorno alle 18.30 di ieri, quando in barba alle normative anti contagio si rifiutavano di indossare la mascherina, oltre ad infastidire i passeggeri della carrozza con urla e schiamazzi ingiustificati. Anche dopo l'intervento del capotreno hanno continuato con la loro condotta, diventando aggressivi: dapprima hanno cominciato ad insultarlo, poi gli hanno spruzzato contro dello spray al peperoncino, prima di approfittare della fermata "Quero-Vas" per scendere dal treno.

Denunciati

L'aggressione non è bastata. I due delinquenti hanno iniziato a prendere dei sassi dalla massicciata e lanciarli contro il convoglio fermo in stazione, fino a crepare il finestrino di una carrozza, senza causare fortunatamente feriti. Nel corso della serata i carabinieri hanno setacciato la zona e individuato i due alla stazione ferroviaria. Sottoposti a perquisizione personale, sono stati condotti in caserma per le formalità di rito prima di essere denunciati a piede libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento