menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ordigno bellico (archivio)

Ordigno bellico (archivio)

Spunta un ordigno bellico dalla sabbia, la spiaggia "cinturata"

Mercoledì pomeriggio dall'arenile di Cavallino-Treporti è spuntato un residuato lungo trenta centimetri. Verrà rimosso nei prossimi giorni

Già a gennaio venne trovato tra la sabbia un ordigno bellico simile. Ora, a distanza di pochi mesi da quel ritrovamento e dall'inizio della stagione turistica, la storia si ripete. A poca distanza dal primo residuato. Mercoledì pomeriggio, infatti, i volontari della protezione civile di Cavallino-Treporti hanno segnalato alla Capitaneria di porto di Jesolo che, in località Ca' di Valle, sempre nel territorio di Cavallino-Treporti, era stata trovata lungo il litorale un ordigno lungo circa 30 centimetri.

Subito l'area è stata messa in sicurezza attraverso il classico nastro bicolore che contraddistingue le aree di pericolo, dopodiché, su disposizione del tentende di vascello Stefano Rotolo, comandante della capitaneria jesolana, sono stati informati anche Prefettura e forze dell'ordine. Finché, entro i prossimi giorni, l'ordigno non verrà rimosso la zona del ritrovamento continuerà a essere off limits per chiunque. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento