Un anno di squalifica al giocatore che ha insultato l'arbitro donna

Il quattordicenne di Cavallino potrà ottenere uno sconto della pena se si sottoporrà a un percorso riabilitativo. Per la Figc, però, è troppo poco

È stato squalificato per un anno il giocatore quattordicenne del Treporti calcio che il 22 maggio scorso si era calato i pantaloncini lanciando insulti sessisti all'arbitro donna che stava dirigendo una partita di un torneo della categoria Giovanissimi, a Mestre. La decisione è stata presa dal giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto. La sentenza, depositata ieri sera, prevede il dimezzamento della squalifica se il ragazzo accetterà di sottoporsi a un percorso rieducativo presso l'assessorato Pari opportunità del Comune di Cavallino-Treporti, dove abita.

Ricorso

Poco più tardi si è appreso che la Figc farà ricorso perché la sentenza è ritenuta troppo blanda. Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha annunciato che impugnerà la decisione presso la Corte federale d'appello.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento