menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Via tutti, c'è uno squalo in mare!", bandiera rossa sulla spiaggia

Un surfista alle 13 ha segnalato l'animale a cento metri dalla riva all'altezza di piazza Brescia. L'esemplare poi sarebbe sparito nel nulla

"Via tutti, c'è uno squalo in mare!". Di questo tenore deve essere stata la segnalazione di alcuni surfisti che praticavano la disciplina con una tavola tradizionale e una "sup" (stand up paddle boarding) all'altezza di piazza Brescia. Verso le 13, quindi, inesorabile è spuntata la bandiera rossa in quel tratto di arenile. Per evitare di mettere in pericolo inutilmente i bagnanti (anche se nessuno è stato richiamato dall'acqua).

In effetti un esemplare con tutte le fattezze dello squalo c'era. Classica pinna "da film" che esce a pelo d'acqua e "sguardo" minaccioso. Si trattava con ogni probabilità di una verdesca, una specie di squalo che vive nel Mediterraneo e che raramente però si spinge a poche centinaia di metri dalla costa. La notizia della sua presenza, naturalmente, ha fatto il giro in pochi minuti della spiaggia. Anche se si tratta di un animale che non attacca l'uomo.

I due giovani, un 20enne e un 30enne, cui si è aggiunta anche una terza persona, hanno deciso di seguire a distanza l'animale, di circa un metro, che nel frattempo dopo essersi cibato di una medusa si stava allontanando dalla costa. La "presunta" verdesca sembrava molto disorientata, non perfettamente in forze.

L'esemplare, una volta uscito dall'area di balneazione a 500 metri dalla costa, è infine sparito nel nulla. Subito dopo sul punto in cui si trovavano i surfisti sono arrivati anche i mezzi della capitaneria di porto. Dell'animale nelle ore seguenti nessun'altra segnalazione o avvistamento. Tutto quindi è tornato alla normalità. I controlli della Capitaneria continueranno anche nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento