menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ph. Matteo De Fina

ph. Matteo De Fina

La musica si affaccia in laguna, una concert hall da 200 posti a San Giorgio Maggiore

Mercoledì è stato presentato il nuovo auditorium: sarà inaugurata il 23 aprile con il primo di sei concerti che vedranno l'esecuzione integrale dei "Quartetti per archi" di Beethoven

Un nuovo spazio per la musica a Venezia con una eccezionale vista direttamente sulla laguna: la Fondazione Giorgio Cini ha presentato mercoledì lo Squero dell'isola di San Giorgio Maggiore, antica officina per la riparazione delle imbarcazioni ora trasformata in moderno e suggestivo auditorium grazie all’intervento degli architetti Cattaruzza e Millosevich e con il contributo del Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Virginio Bruni Tedeschi. Il pubblico potrà apprezzare questo luogo straordinario a partire dal 23 aprile 2016, quando si terrà il primo di sei concerti organizzati in collaborazione con il Quartetto di Venezia e l’associazione Asolo Musica che prevedono l’esecuzione integrale de I quartetti per archi di Ludwig van Beethoven (23 aprile, 21 maggio, 25 giugno, 17 settembre, 22 ottobre, 19 novembre 2016).

La costruzione dello Squero risale alla metà dell’Ottocento: la sua struttura si ispira alla grande architettura veneziana, riprendendo il modello dell’Arsenale del quale recupera disegno, materiali, schema funzionale, ponendosi in confronto con il più antico magazzino doganale dell’Isola (l’Ex Convitto) ispirato, invece, ai Magazzini della Dogana della Salute. L’intervento di recupero della struttura è stato eseguito dallo studio di architettura veneziano Cattaruzza e Millosevich Architetti Associati – già autore del progetto degli interni dell’Ex Convitto e della messa in sicurezza della piscina sull’Isola di San Giorgio Maggiore – che ha concepito e realizzato l’intervento in costante accordo con la Soprintendenza. In questo modo è stato modificato lo spazio interno (circa 260 metri quadri di sala e 50 metri quadri di locali accessori) trasformato in una moderna concert hall con 200 posti a sedere. 

click-5

Grazie alla sua eccezionale acustica e alla sua posizione privilegiata che si affaccia direttamente sulla laguna, lo Squero dell’Isola di San Giorgio Maggiore è uno spazio unico che accorda perfettamente musica e immagine. Di fronte alla platea e alle spalle dei musicisti, infatti, le pareti di vetro, come quinte naturali, aprono uno straordinario scorcio sulla laguna offrendo allo spettatore la possibilità di vivere l'esperienza unica di un concerto "a bordo d'acqua". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento