menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con la bara per la moglie in casa, stalker di Cavarzere in manette

L'arresto venerdì nei confronti di un 67enne che aveva bloccato per strada l'ex coniuge ad Adria. La vittima ha chiesto l'aiuto dei carabinieri

Un pensionato 67enne di Cavarzere, è stato arrestato venerdì dai carabinieri di Adria subito dopo aver tentato di aggredire la ex moglie. La donna, coetanea del suo aggressore, si era da tempo trasferita ad Adria da Cavarzere proprio a causa di problemi familiari che si protraevano da circa quattro anni. Voleva allontanarsi dallo stalker. Due giorni fa l'uomo, già segnalato dai militari di Cavarzere per comportamenti aggressivi nei confronti dell'ex coniuge e per maltrattamenti in famiglia (con relative visite al pronto soccorso della donna), dopo aver pedinato ancora una volta la malcapitata, l'aveva tamponata in auto cercando di bloccarla.

Rimasta incolume, la vittima si era nascosta in un bar da dove aveva dato l'allarme. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Adria ha quindi rintracciato dopo il pensionato che anche davanti ai militari avrebbe espresso minacce nei confronti della ex moglie facendo scattare l'arresto. Nelle scorse settimane i carabinieri avevano sequestrato nell'abitazione dell'uomo una bara artigianale, da lui stesso costruita e ritenuta dagli investigatori un messaggio macabro e pericoloso. Ieri il magistrato ha convalidato l'arresto e per il pensionato si sono poi aperte le porte del carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento