menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stamina, manifestazione a Mestre "Celeste deve riprendere le cure"

Mobilitazione, domenica, dalle 10.30 alle 18.30, in piazzetta Coin, contro il sequestro delle cellule staminali che impedisce le infusioni alla piccola

Tra novembre e dicembre, la piccola Celeste, la bambina di Tessera di 4 anni affetta da Sma1, dovrebbe ricevere una nuova infusione di staminali. L'ultima era stata in agosto, il giorno prima che i Nas sequestrassero apparecchiature e cellule staminali agli Spedali Civili di Brescia, su disposizione del tribunale di Torino. Ora la procedura è bloccata, nonostante le ordinanze di somministrazione d'urgenza del trattamento, e la piccola rischia di non poter continuare le cure. Per questo, i genitori, insieme ad altre famiglie coinvolte nel movimento Stamina, domenica, come riporta Il Gazzettino, hanno deciso di far sentire la propria voce, e si sono ritrovati alle 10.30 in piazzetta Coin a Mestre, dove resteranno fino alle 18.30.

Presente Gianpaolo Carrer, padre di Celeste. Presenti tanti altri genitori. Per raccontare le "loro" storie, certificati alla mano, che dimostrerebbero la validità della cura e i miglioramenti ottenuti dai piccoli pazienti. La stessa Celeste, spiega il papà, avrebbe dovuto da tempo essere attaccata ad una macchina per respirare, ma - e, secondo lui, proprio grazie alla cura sperimentale - non è così. Iniziative per i bimbi e palloncini, quindi. Ma anche certificati clinici e una raccolta fondi per il movimento Stamina, per sensibilizzare le persone e per trovare un sostegno concreto, anche economicamente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento