Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Marghera

Stato di agitazione degli autisti, il direttore: «Sicurezza e Covid sotto controllo»

Niente di fatto all'incontro voluto da Cobas con azienda e prefetto. Il direttore della società La Linea: «La sigla non ha i requisiti per sedere al tavolo delle trattative»

Un tavolo di raffreddamento in prefettura che non ha portato ad alcun risultato, quello che si è tenuto oggi, mercoledì 20 gennaio, rispetto allo stato di agitazione indetto dal sindacato Adl Cobas dei dipendenti della società di trasporti La Linea di Marghera. Per il direttore Tiziano Idra, «questa sigla non ha i requisiti per prendere parte alle relazioni industriali, che intratteniamo regolarmente con altri sindacati presenti in azienda con i quali la contrattazione è formalmente riconosciuta».

Fra i temi rivendicati ieri da Cobas, «la messa in sicurezza dei mezzi e l'investimento di maggiori risorse per la prevenzione della diffusione del Covid». La Linea è una ditta in appalto Actv con 70-80 autisti che vengono impiegati anche a bordo dei mezzi del trasporto pubblico locale. «I temi rivendicati sono tutti ampiamente monitorati», ha replicato Idra dopo il comunicato diffuso da Adl Cobas in cui ha chiesto: «di effettuare una più stringente campagna di tamponi per prevenire la diffusione del virus, alla luce dei contagi che si sono verificati, oltre a una più frequente sanificazione dei mezzi».

La dirigenza ha commentato che, «finora su un'ottantina di autisti si è verificata una sola positività al Covid, per di più relativa a un dipendente che aveva trascorso le ferie in un'altra regione. Dispiace - ha concluso Idra - si utilizzino questi argomenti per attirare l'attenzione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stato di agitazione degli autisti, il direttore: «Sicurezza e Covid sotto controllo»

VeneziaToday è in caricamento