menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza pos del bancomat per 4 mesi a causa del gestore telefonico: "Danno economico"

A patire il disservizio il proprietario di una stazione di servizio di Pianiga, che dopo essersi rivolto ad Adico ha ottenuto lo storno delle fatture e un indennizzo di 1800 euro

Non è facile per una stazione di servizio lavorare senza il pos del bancomat. Più che altro perché gli affari diminuiscono e il bilancio ne risente in modo esponenziale. Un problema che E. L., titolare della stazione di servizio Iperoil di Pianiga, ha vissuto in pieno per quattro mesi ma non certo per causa sua. L’attivazione dell’adsl e del pos relativa a un contratto aziendale stipulato a maggio 2015, infatti, s’è perfezionata solo a fine agosto dello stesso anno, lasciando la stazione sprovvista di servizio bancomat per quattro mesi.

Ora, tramite l’ufficio legale dell’Adico, il titolare del distributore di Pianiga ha ottenuto giustizia con l’intermediazione di Corecom. L’imprenditore, oltre allo storno dei 3mila euro di fatture che gli sono state comunque addebitate, ha ottenuto un indennizzo di 1800 euro. "Siamo molto soddisfatti di questo risultato - spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico - Dopo aver inviato una raccomandata alla compagnia telefonica, che non ha risposto, abbiamo deciso di chiamare in causa la Corecom che ha gestito la mediazione con la consueta rapidità. Il grave pregiudizio e le perdite economiche subite dal nostro socio sono state riconosciute. Anche la compagnia ha ammesso le proprie responsabilità anche se alle nostre prime richieste di risarcimento non ha risposto".

Il contratto aziendale era stato stato stipulato il 22 maggio del 2015 e comprendeva, oltre alla linea fissa e mobile, anche l’attivazione di una linea adsl e, di conseguenza, del pos per il bancomat. Le linee telefoniche sono state attivate solo a luglio, mentre il servizio adsl e pos è partito solo a fine agosto. Tutto ciò, continua Garofolini, "ha determinato un grave danno all’attività economica vista l’impossibilità de parte dei clienti del distributore di pagare con il bancomat. Con il nostro intervento il socio ha ottenuto un indennizzo che riteniamo soddisfacente e lo storno delle fatture inviate dalla compagnia telefonica. Per quanto riguarda l’accordo, rileviamo come la Corecom, il comitato regionale per le comunicazioni, sia un organismo davvero utile e molto efficiente, sia per la rapidità con cui assume la propria decisione sia per l’equità delle stesse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento