menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A 38 anni viene colpita da un fatale aneurisma: muore dopo due giorni

Stefania lavorava da 17 anni all'Electrolux. Dopo due giorni di agonia per lei non c'è stato nulla da fare. Lascia il marito, il fratello e la madre

Stefania aveva solo 38 anni ed una vita intera davanti. È morta all'Ospedale dell'Angelo di Mestre, dove era stata trasportata d'urgenza dopo che un'aneurisma l'aveva colpita. Come riporta La Nuova Venezia Stefania Tisiot era una dipendente dell'Electrolux nello stabilimento di Vallenoncello, a Pordenone ed aveva compiuto 38 anni lo scorso 18 dicembre.

Stefania si sarebbe sentita male nella mattinata di domenica, quando era nella sua casa di Pramaggiore. La 38enne stava ancora dormendo quando il marito avrebbe avvertito un rantolo. Subito è stato allertato il 118 di Potrogruaro che ha trasferito Stefania al pronto soccorso. Purtroppo però non ci sarebbe stato nulla da fare, dopo due giorni Stefania è morta all'Ospedale dell'Angelo.

La donna lascia il marito Ennio, la mamma Odette e il fratello Gjmmj. Stefania era originaria di Cinto Caomaggiore, paese che ora si è stretto attorno al dolore della madre Odette. La donna si era trasferita poi a Pramaggiore e da 17 anni lavorava all'Electrolux, prima a Villotta di Chions, poi a Porcia ed infine a Vallenoncello, a Pordenone. I funerali si svolgeranno giovedì pomeriggio alle 15, nella chiesa di San Marco, in centro a Pramaggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento