Il virus ferma le riprese di Mission Impossible a Venezia

Tom Cruise avrebbe dovuto passare 3 settimane in laguna con la troupe per girare una parte del settimo capitolo della saga

La produzione dell'ultimo film della serie "Mission: Impossible" con Tom Cruise è stata interrotta in Italia in seguito allo scoppio dei casi di Coronavirus, secondo quanto riportano oggi i media statunitensi. Il settimo episodio prodotto dalla Paramount Pictures aveva in programma tre settimane di riprese a Venezia, ad oggi sospese.

Stop alle riprese

«Per la sicurezza e il benessere del nostro cast e della nostra troupe e per la volontà del governo locale veneziano di fermare le riunioni pubbliche in risposta alla minaccia del coronavirus, stiamo modificando il piano di produzione per le nostre tre settimane da girare a Venezia», ha detto un portavoce della Paramount in un comunicato al portale The Wrap. Da quanto si apprende, Cruise non ha viaggiato in Italia e i membri della troupe sono stati autorizzati a tornare a casa fino al riavvio della produzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento