menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop al tram di sera per coprire il cedimento: l'inizio dei lavori slitta al 22 febbraio

Differentemente da quanto precedentemente annunciato da Pmv, gli interventi non cominceranno il 18. Le modalità di sospensione del tram rimangono comunque inalterate

Il tram si ferma per tre sere per permettere di mettere definitivamente in sicurezza il tratto di rampa Santa Chiara interessato dal cedimento dei pozzetti, a poca distanza da piazzale Roma. A comunicarlo è Pmv, che lunedì ha effettuato un sopralluogo con i propri tecnici per verificare l'effettivo danno determinato dal cedimento della piastra di calcestruzzo sottostante la rotaia del "siluro" di domenica pomeriggio. Sul posto l’mministratore unico, Flavio Zanchettin, il direttore dei lavori, Andrea Ruggero, il responsabile del procedimento, Massimo Diana, e il collaudatore statico Gianfranco Baldan, oltre che il resto dello staff Pmv.

Ma a differenza di quanto precedentemente annunciato, gli interventi di messa in sicurezza partiranno lunedì 22 febbraio, e non il 18, e si protrarranno per tre sere successive, fino al giorno 25. Pertanto fino a giovedì prossimo, a partire dalle 20 fino alle 24, orario di chiusura dell’esercizio del tram, esso verrà sostituito dal servizio di autobus. Poi i lavori continueranno fino alle 6.30, quando il servizio riprenderà regolarmente.

"Assieme ai responsabili dell’impresa, il collaudatore statico ha verificato e confermato che non sussistono problemi di stabilità e che l’intervento messo in atto a seguito del cedimento è adeguato a garantire la sicurezza del traffico veicolare - dichiara in una nota Pmv - E’ stato anche deciso che lo stesso tipo di intervento adottato per la zona interessata dal cedimento verrà esteso anche agli altri cinque coperchi relativi agli scatolati dei sottoservizi, che potrebbero essere in futuro interessati da analoghe problematiche".

"E’ stata inoltre convocata la commissione di collaudo per effettuare una apposita visita per verificare la natura delle criticità dell’asse stradale e ferroviario - conclude Pmv - e se queste condizionino la corretta esecuzione delle opere contrattuali dalla esecuzione delle opere".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento