menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I sei storditori elettrici

I sei storditori elettrici

Storditori elettrici venduti dentro a delle torce, denunciati in due

Un 71enne veneziano e un 46enne cinese sono stati scoperti dai carabinieri a vendere in piazza San Marco sei oggetti a scarica elettrica e in più con quattro puntatori laser

Vendevano in pieno centro a Venezia degli storditori elettrici, oggetti simili a quelli in dotazione agli agenti. Prodotti classificabili come “armi”, pericolosi dunque, venduti tranquillamente tra calli e campielli.


SCOPERTI E DENUNCIATI. A finire nei guai un 71enne veneziano e un 46enne cinese: i due venditori abusivi sono stati scoperti dai carabinieri di Venezia in possesso non solo dei sei “storditori a carica elettrica”, camuffati in torce, ma anche di quattro “puntatori laser”, la cui potenza supera quella consentita dalla normativa in campo nazionale. Essendo considerate alla stregua di vere e proprie “armi”, il cui porto è vietato o è consentito solo a seguito di giustificato motivo, è scattata per i due la denuncia. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la provenienza del materiale e gli eventuali canali di rifornimento, al fine di contrastare la vendita abusiva dei prodotti facilmente utilizzabili anche per fare del male alle altre persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento