Droga e alcol, strage di patenti a Portogruaro. Minorenne sorpreso con marijuana

Negli ultimi giorni sono scattate 12 denunce da parte dei carabinieri nei confronti di altrettanti automobilisti. Un giovanissimo di Caorle sorpreso con droga in centro storico

Strage di patenti nel Portogruarese negli ultimi giorni, dove a macchia di leopardo sono state 12 le persone sorprese dai carabinieri al volante non in condizioni ottimali. In 11 casi gli automobilisti avevano un tasso alcolemico ben superiore al consentito e per questo motivo sono scattate le rispettive denunce. Nel corso di un altro controllo, invece, una persona è stata sorpresa sotto l'effetto di stupefacenti. Quest'ultima si è anche rifiutata di sottoporsi all'alcoltest. Per tutti i conducenti finiti nei guai è stata sospesa temporaneamente la patente.

Sorpreso con arnesi da scasso

Sempre i carabinieri della stazione di Portogruaro hanno denunciato a piede libero un giovane di origini ucraine residente a Sesto al Reghena, nel Pordenonese, per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. E' stato fermato e controllato in via Magellano e aveva nascosti nello zaino un taglierino, una forbice e una pinza. Tutti oggetti sequestrati. 

Giovanissimi con la droga

Non mancano anche i giovanissimi segnalati alla prefettura perché sorpresi con della droga. E' il caso di un minorenne che in tarda serata, nel centro storico della città del Lemene, è stato bloccato e trovato in possesso di 0,5 grammi di marijuana. Si tratta di un ragazzo residente a Caorle. Non distante, poi, è stato perquisito anche un 22enne di origini campane domiciliato a Portogruaro. In questo caso è stato sequestrato un grammo e mezzo di hashish. Per entrambi è scattata la segnalazione alla prefettura come assuntori di stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento