menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le strutture per anziani "Covid-free" ora aprono a nuovi ingressi

Nuovo giro di tamponi negativi: un altro passo verso la normalità per le rsa "Sereni Orizzonti" di Marcon, Torre di Mosto e Cinto

Per ora le residenze per anziani del gruppo "Sereni Orizzonti", in provincia di Venezia, non sono state toccate dal coronavirus. Nei giorni scorsi hanno dato esito negativo tutti i tamponi effettuati sui 96 ospiti e 63 lavoratori della rsa di Marcon, così come i tamponi e test sierologici effettuati sui 75 ospiti e 43 lavoratori della rsa di Torre di Mosto. A queste si aggiunge quella di Cinto Caomaggiore, che dal 2 giugno ha ripreso a operare come residenza per anziani dopo essere stata interamente convertita, per un periodo, in ospedale post Covid.

Di recente le strutture hanno riaperto le porte ad altri ospiti, sempre nel rispetto delle norme prescritte dalle aziende sanitarie: ogni nuovo ospite va sottoposto a tampone e collocato in camera singola per un periodo di isolamento di 14 giorni, dopodiché viene sottoposto ad un secondo tampone e in caso di esito negativo potrà iniziare a convivere con tutti gli altri residenti. «Abbiamo applicato con rigore le buone pratiche di prevenzione fin dal 24 febbraio e l'immunità delle nostre strutture è un ottimo risultato - commenta il portavoce di Sereni Orizzonti, Vittorio Pezzuto -. Ora, la possibilità di accogliere nuovi ospiti è adesso un importante passo sulla strada del ritorno alla normalità. Speriamo che un aggiornamento del Dpcm Conte autorizzi al più presto anche gli incontri degli ospiti con i loro familiari».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento