menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti di Bari in gita alla Biennale di Venezia, malori in serie durante il ritorno a casa

La comitiva venerdì era in laguna per una visita alla Biennale. Avrebbero cenato in centro storico, poi la richiesta di intervento del 118 all'altezza di Bologna. Nessuno è grave

Sedici studenti baresi, tredici dei quali accompagnati in ospedale a Bologna, hanno avvertito malori durate una gita d'istruzione a Venezia. Un virus intestinale o una intossicazione alimentale sarebbero, stando ai referti medici, le possibili cause dei malori su cui sono in corso accertamenti. Tutte le spiegazioni sono allo stato aperte, finché gli accertamenti non saranno conclusi. Si tratta di ragazzi delle classi quarte e quinte dell'Istituto tecnico per geometri Euclide di Bari, partiti martedì sera dal capoluogo pugliese per visitare la Biennale d'architettura di Venezia.

Il primo ragazzo si sarebbe sentito male già in laguna e nel giro di poche ore altri tredici studenti, dei 51 partiti per la gita accompagnati da quattro docenti, hanno avvertito gli stessi sintomi: vomito, diarrea e febbre. Il viaggio di ritorno da Venezia a Bologna, dove avevano la coincidenza per Bari, si è tramutato in un piccolo incubo. Sono stati trasportati nei due ospedali felsinei, il Maggiore e il Sant'Orsola. Secondo la testimonianza di una madre, raccolta dalla tv locale "TeleBari", le scolaresche avrebbero pernottato in una struttura ricettiva mestrina, ma avrebbe consumato i pasti in un ristorante veneziano. Venerdì, alla ripartenza dal locale, si sarebbero registrati i primi malori a bordo di un vaporetto. Soprattutto un ragazzo avrebbe iniziato a lamentare fastidi, ma le avvisaglie ci sarebbero state anche per una ventina di giovani. Poi, una volta in treno, la situazione è degenerata.

Due docenti sono rimasti con gli studenti tutta la notte. Tutti i coinvolti sarebbero stati dimessi sabato mattina in discrete condizioni di salute (nessuno aveva raggiunto il pronto soccorso con codici preoccupanti). Il rientro a Bari, se tutto andrà liscio, sarebbe previsto sabato sera accompagnati dai due docenti in un vagone sterilizzato per evitare contagi. Gli altri sono invece già tornati in mattinata in treno. Fra questi, altri due studenti sono stati soccorsi a Foggia e all'arrivo in stazione a Bari con i medesimi sintomi gastrointestinali. L'Ulss 12 fa sapere che allo stato non è giunta alcuna segnalazione da parte della dirigenza dell'istituto, ma con ogni probabilità è solo questione di tempo. Alla stazione ferroviaria di Bologna sono intervenute 4 ambulanze.

"La scuola si riserva di approfondire eventuali responsabilità delle strutture ospitanti - ha dichiarato la dirigente scolastica, Prudenza Maffei - Gli studenti, superata la fase acuta sono stati dimessi e stanno facendo ritorno a casa. Da quanto emerso dalle prime analisi cliniche si deduce che la natura dei malori sembra da ricondursi a un virus influenzale, escludendo quindi al momento l'ipotesi di intossicazione alimentare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento