rotate-mobile
Cronaca

Gli studenti imparano a "marinare", Bergamo: "Un patentino per i barchini"

Stamattina i giovani del liceo Benedetti hanno ricevuto a Ca' Farsetti l'attestato di frequenza del progetto di navigazione sicura "Marinando la scuola". Ferrazzi: "La barca significa bellezza"

L'aula consiliare di Ca' Farsetti è stata occupata stamane dagli studenti del liceo scientifico di Venezia "Benedetti", che hanno ricevuto un attestato di frequenza per aver partecipato al progetto di navigazione sicura "Marinando la scuola". Oltre agli assessori comunali alle Politiche educative, Andrea Ferrazzi, e alla Mobilità e Traffico acqueo, Ugo Bergamo, sono intervenuti la preside, Isabella Albano, i rappresentanti della polizia municipale, Capitaneria di porto, Magistrato alle acque, guardia costiera, la responsabile degli Itinerari educativi, Valeria Frigo, l'amministratore di Vento di Venezia, Alberto Sonino, e Daniele Cristante, papà di Andrea, alla cui memoria è dedicato il progetto.


"Ottima questa iniziativa (articolatasi in varie lezioni rivolte agli student, ndr) - ha sottolineato Bergamo - che al di là delle prove pratiche e teoriche vuole essere un monito per i giovani a usare la barca con senso di responsabilità, per la sicurezza propria e degli altri. Continueremo in questo percorso - ha aggiunto l'assessore - nella speranza che il Parlamento approvi al più presto una legge che obblighi, anche chi utilizza un barchino, al possesso del patentino di guida".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti imparano a "marinare", Bergamo: "Un patentino per i barchini"

VeneziaToday è in caricamento