rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Mirano

Intrappolati nella neve, un incubo per 40 studenti liceali di Mirano

Il gruppo è partito il 29 per Sella Nevea (Udine), rientrando domenica con un giorno di ritardo. Black-out, niente riscaldamento, strade bloccate

Intrappolati nella morsa della neve. Senza corrente e senza riscaldamento, ma soprattutto senza la possibilità di scendere a valle. E’ la sventura in cui sono piombati quaranta studenti del liceo Majorana di Mirano, che il 29 gennaio sono saliti assieme a due docenti per i tradizionali quattro giorni di soggiorno a Sella Nevea, nota località sciistica in provincia di Udine. Un’iniziativa facoltativa, a pagamento, organizzata da anni dall’istituto miranese. Il programma prevedeva corsi di sci, di snowboard e molte altre attività. Ma, come riporta Il Gazzettino, è andata in modo completamente diverso.

Il gruppone avrebbe dovuto rientrare a casa sabato sera, ma è ripartito solo domenica grazie all’appoggio di sindaco, protezione civile e soccorso alpino delle forze dell’ordine. Ed è andata bene, perché in mattinata si ventilava addirittura l’ipotesi di rimanere bloccati a Sella Nevea almeno fino a metà settimana. Copiose nevicate, forti piogge e ripetute valanghe: un mix tremendo che ha reso impercorribili i tortuosi tornanti che portano da valle a Sella (1.190 metri d’altezza), provocando pure un black-out totale.

“Siamo intrappolati. Senza corrente, senza luce, senza riscaldamento. Le batterie dei cellulari sono ormai prosciugate. Non ci resta che aspettare, vestirci pesanti e chiudere bene le finestre. Dosando gli ultimi watt di batteria per le torce” scriveva su Facebook uno studente.  Domenica all’ora di pranzo gli uomini delle forze dell’ordine hanno liberato per pochi minuti la strada che porta a valle, trasportando con jeep e altri mezzi di servizio gli studenti fino al Comune di Chiusaforte. Breve tappa in pizzeria, poi tutti in pullman verso Mirano. “Tanta neve non l’avevamo mai vista.– racconta un giovane -. Al primo momento sembrava piacevole, poi la situazione si è rivelata terrificante”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intrappolati nella neve, un incubo per 40 studenti liceali di Mirano

VeneziaToday è in caricamento