rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca San Michele al Tagliamento / Piazzale Zenith

Turista minorenne stuprata sulla spiaggia di Bibione

Una ragazza tedesca aggredita da un connazionale che poi è rientrato in patria. Indagini dei carabinieri

Si sarebbe allontanata dal locale a tarda notte assieme a un ragazzo di poco più grande. Insieme sono andati sulla spiaggia, e lì lui avrebbe abusato di lei, costringendola a un rapporto sessuale non consenziente. È successo nella notte tra mercoledì e giovedì a Bibione, all'altezza dell'arenile di piazzale Zenith. La vittima, 17enne tedesca residente nei pressi di Stoccarda, si trovava sul litorale veneziano per una vacanza insieme ad amici. Ha conosciuto il ragazzo, connazionale poco più che ventenne, in una discoteca. Lei ha bevuto, lui ne ha approfittato.

Violenza

Sono stati visti insieme, durante la serata. Poi sono scomparsi, allontanandosi verso un posto più appartato, dopo le tre. Sulla spiaggia si è consumata l'aggressione e la minorenne si è svegliata intorno alle 5 di mattina, da sola, con le tracce evidenti dello stupro. Il dolore, le lesioni, gli abiti sparsi. Disperata, ha chiesto aiuto a un'amica e si è rivolta ai carabinieri. A loro, in lacrime, ha raccontato ciò che ricordava. È stata portata al pronto soccorso locale e poi, una volta riscontrata la violenza, all'ospedale di Portogruaro. Gli investigatori hanno raccolto informazioni e testimonianze, fino ad arrivare a dare un'identità al presunto responsabile. Nel frattempo, però, lui ha fatto ritorno in Germania. La procura di Pordenone ha aperto un fascicolo per violenza sessuale aggravata. Mentre l'episodio non può non far tornare alla mente un altro caso molto simile avvenuto due settmane fa, sulla spiaggia di Jesolo, vittima una quindicenne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista minorenne stuprata sulla spiaggia di Bibione

VeneziaToday è in caricamento