Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Crescono i servizi online del Comune: l'impresa si avvia con l'identità digitale

Da agosto a Venezia tutte le pratiche dello sportello unico attività produttive (Suap) possono essere eseguite tramite Spid, ovvero l'identità digitale dei cittadini del capoluogo

Anche lo sportello unico attività produttive entra a far parte dei servizi digitali messi a disposizione dall'amministrazione comunale tramite Spid, il "sistema pubblico dell'identità digitale". Dal primo di agosto i cittadini hanno la possibilità di accedere al portale Suap per presentare in modo telematico, attraverso le proprie credenziali, le pratiche commerciali del settore commercio, quelle igienico-sanitarie di competenza Ulss 12 dipartimento di prevenzione, oppure per fare domanda di autorizzazione unica ambientale o di classificazione delle attività ricettive.

Il Comune di Venezia, già parte attiva della sperimentazione del sistema, è la prima amministrazione locale che ha aderito formalmente a Spid, ed è anche la prima ad aver attivato Spid per l'accesso ai propri servizi digitali.

I servizi Spid già a disposizione della cittadinanza sono:

  • rette scolastiche, servizio per la consultazione dello stato dei pagamenti dei servizi scolastici, asili nido e scuole dell'infanzia del Comune di Venezia;
  • trasporto scolastico, iscrizione e consultazione del servizio di trasporto scolastico gestito dal Comune di Venezia;
  • Wifi VeniceConnected, accesso gratuito alla rete wifi cittadina;
  • SUAP Sportello unico attività produttive, presentazione pratiche telematiche al portale SUAP.

Nei prossimi mesi verranno attivati altri servizi: cambio di abitazione (residenza/domicilio), sportello telematico dei tributi, sportello telematico per l'imposta di soggiorno, sportello del trasportatore. Progressivamente tutti i servizi digitali esistenti del Comune di Venezia saranno accessibili attraverso Spid. Le attività tecniche per l'adozione dello Spid sono state affidate a Venis S.p.A., società in house del Comune che gestisce il sistema informativo e di telecomunicazioni comunale.

Per ottenere un’identità SPID, i cittadini devono farne richiesta a uno degli identity provider certificati, il quale, dopo aver verificato i dati del richiedente, emette l’identità digitale rilasciando le credenziali all’utente. L'identità digitale è gratuita e si può ottenere online tramite la procedura presente sul sito dei tre gestori: InfoCert, Poste Italiane, TIM.

Per maggiori dettagli https://www.comune.venezia.it/content/servizi-spid
Per avere ulteriori informazioni è disponibile il sito www.spid.gov.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono i servizi online del Comune: l'impresa si avvia con l'identità digitale

VeneziaToday è in caricamento