rotate-mobile
Cronaca

Si getta sotto al treno a Casarsa, la Venezia-Udine ferma per quattro ore

La polizia è dovuta intervenire, stamattina, alla stazione della provincia di Pordenone per il gesto estremo di un trentenne che ha mandato in tilt il traffico sulla linea: ritardi fra i 20 e i 50 minuti

Ora è tornata regolare la circolazione ferroviaria fra Pordenone e Casarsa, sulla linea Venezia-Udine, sospesa alle 9e50 per l'investimento mortale di una persona nei pressi della stazione di Casarsa. Nove i treni regionali coinvolti: quattro hanno registrato ritardi fra 20 e 50 minuti, 3 cancellati e 2 parzialmente cancellati fra Casarsa e Pordenone e sostituiti con bus.

I ritardi erano scattati dopo l'allarme diramato per soccorrere un giovane, dall'apparente età di trent'anni e non ancora identificato, che si era lanciato, attorno alle dieci di stamattina, sotto un convoglio, a circa 500 metri dalla stazione di Casarsa. L'evento non ha avuto testimoni in quanto avvenuto in aperta campagna. La circolazione ferroviaria era stata interrotta per permettere i rilievi da parte dell'Autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si getta sotto al treno a Casarsa, la Venezia-Udine ferma per quattro ore

VeneziaToday è in caricamento