Suicidio a Castello: non trova lavoro da mesi e si impicca in appartamento

Una donna 41enne ha deciso di farla finita domenica scorsa. A scoprire il corpo la sorella, accorsa all'appartamento preoccupata perché la vittima non rispondeva alle sue chiamate

Ha deciso di farla finita proprio quando decine di migliaia di persone non molto distanti dal suo appartamento avevano raggiunto il centro storico per una giornata di festeggiamenti e di allegria. Domenica scorsa una 41enne, residente a Castello, ha invece deciso di farla finita. Ha preso una corda, ha formato un cappio e si è impiccata alla porta d'ingresso della sua abitazione.

Negli ultimi periodi la vittima era piombata in una difficile situazione emotiva, per colpa del lavoro che non arrivava mai. Una qualsiasi occupazione che le permettesse di mettere da parte dei soldi. Poi lo spettro dello sfratto incombente. Il corpo è stato trovato dalla sorella, preoccupata per non aver ricevuto alcuna notizia di lei dopo ore dall'invio di un suo sms e di alcune chiamate.

Verso le 17.30 ha quindi raggiunto l'appartamento della 41enne chiamandola a gran voce. Poi, da una finestra, la tragica scoperta. I sanitari del Suem, accorsi dopo pochi minuti, non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso. La vittima ha lasciato due messaggi scritti per la mamma, spiegando le ragioni del suo gesto estremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento