menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio a Eraclea, 48enne si impicca nel giardino della sua casa

Il corpo, visibile dalla strada, è stato segnalato alle 7 dal titolare del centro commerciale di fronte. Non sarebbero motivazioni economiche

Il  suo corpo è stato visto dal titolare del centro commerciale di fronte. Era visibile dalla strada. Tragedia a Eraclea, dove un 48enne ha deciso di farla finita nel giardino di casa, impiccandosi a una recinzione della bifamiliare di due piani dove abitava. L'estremo gesto stamattina, verso le 5. L'uomo è uscito, ha formato il cappio e si è lasciato andare dopo avere fissato la corda alla recinzione dell'abitazione.

L'allarme è stato lanciato verso le 7, quando uno dei titolari di un centro commerciale di fronte ha raggiunto il punto vendita per aprire i negozi. Il corpo dell'uomo, infatti, era visibile dalla strada. Subito i carabinieri hanno avvertito la cognata della vittima, che vive nello stesso edificio. Al piano di sotto, con i figli. I familiari avrebbero avvertito un rumore sordo provenire dall'esterno nell'orario in cui il 48enne si è ucciso.

Mistero sulle motivazioni. Il lavoro per la vittima c'era: autista per una ditta di smaltimento di oli esausti. A detta di quanti lo conoscevano era solo una persona un po' introversa. Il magistrato ha già disposto la restituzione della salma ai familiari. Non sembrano esserci dubbi, infatti, sul fatto che ci si trovi di fronte a un suicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento